Atac, due autisti accusano malore per il caldo. Faisa Confail: “Manca l’aria condizionata”

Hanno accusato un malore e sono stati trasportati in ospedale. E’ quanto accaduto a due autisti dell’Atac in servizio nella rimessa di Tor Vergata. A darne notizia è il sindacato Faisa Confail. Alla base dei malori, le elevate temperature dei mezzi e, in particolare, delle cabine di guida “blindate” degli autisti. Il primo malore è avvenuto a bordo di un mezzo nel pomeriggio di ieri, mercoledì 14 giugno. Il conducente, soccorso da un mezzo del 118, è stato trasportato in ambulanza al policlinico di Tor Vergata dopo aver accusato una forte palpitazione e aver perso i sensi. Il secondo episodio è avvenuto nella mattinata di oggi, giovedì 15 giugno. Anche in questo caso il conducente è stato soccorso e trasportato in ospedale. “Ecco cosa accade sui nostri autobus dove manca l’aria condizionata. Dentro le cabine blindate la temperature sono altissime e l’aria diventa irrespirabile. Ai pericoli per la salute di autisti e utenti, si aggiunge anche l’esasperazione di questi ultimi per il gran caldo, che spesso porta a minacce e ad aggressione nei confronti dei conducenti. È una situazione che abbiamo avuto modo di segnalare anche al prefetto di Roma e deve essere chiaro che se questo stato di cose non cesserà siamo pronti a denunciare e a mandare in galera i responsabili”, afferma Claudio De Francesco, segretario regionale Faisa Confail.

Autore

Redazione MunicipioRoma

Redazione MunicipioRoma

Siamo una redazione intraprendente e sempre a caccia di notizie. Il nostro obiettivo è informare, raccontare storie, raccogliere le voci di chi non ha megafoni. Cercheremo di farlo con il massimo impegno, seguendo l’evoluzione delle notizie anche quando – per gli altri – “non fanno notizia”
  • gplus