Cassia, sbarra la strada all’ex compagna con un “posto di blocco” e la aggredisce

Ha sbarrato la strada alla sua ex compagna, posizionandosi di traverso con la sua auto. L’episodio è avvenuto ieri in zona Cassia. In un crescendo di rabbia, l’uomo, un romano di 51 anni, l’ha raggiunta tentando di aprire lo sportello, proferendo nei suoi confronti ripetute minacce e, approfittando del finestrino rimasto parzialmente aperto, ha tentato di afferrarla per il collo.
La vittima è una donna romana di 52 anni, “colpevole”, secondo il suo assalitore di non versare il denaro che da qualche tempo gli corrispondeva per aiutarlo a supere il momento di difficoltà economica causato dalla perdita del posto di lavoro.
Alcuni cittadini che stavano assistendo alla scena sono riusciti ad attirare l’attenzione di una pattuglia di carabinieri della compagnia Cassia che stava transitando poco lontano, consentendo ai militari di intervenire in tempo per bloccare l’uomo ed evitare conseguenze peggiori alla 52enne.
Una volta in caserma, la vittima ha raccontato ai carabinieri come il suo ex pretendesse da lei del denaro di un fantomatico prestito del quale, però, negava l’esistenza, spiegando che, in realtà, i soldi era lei a donarglieli quale aiuto economico per aver perso il lavoro.
Per l’interruzione dell’aiuto economico, giorni addietro, l’uomo avrebbe addirittura sgonfiato le gomme dell’auto alla donna mentre in un altro episodio l’avrebbe aggredita, a tal punto di portarne ancora sul corpo i segni ben evidenti.
A quel punto i carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi dell’uomo con le accuse di estorsione e violenza privata.

Autore

Redazione MunicipioRoma

Redazione MunicipioRoma

Siamo una redazione intraprendente e sempre a caccia di notizie. Il nostro obiettivo è informare, raccontare storie, raccogliere le voci di chi non ha megafoni. Cercheremo di farlo con il massimo impegno, seguendo l’evoluzione delle notizie anche quando – per gli altri – “non fanno notizia”
  • gplus