Giardino dei Giusti, il Campidoglio vuole valorizzarlo: “Arriva l’aula didattica all’aperto”

Il Campidoglio vuole valorizzare il Giardino dei Giusti a Villa Pamphilj, l’idea nata e proposta dalle associazioni onlus Gariwo e AdeiWizo che vuole ricordare i Giusti, le persone che in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana e contrastare ogni forma di pregiudizio, anche rischiando la vita. La Giunta Capitolina intende dare impulso a questi valori e affermare l’importanza del giardino perché diventi, anche tra le nuove generazioni, simbolo di pace e nonviolenza. Oltre alla piantumazione di alberi – ogni anno ne verranno piantati 5 in memoria delle personalità che verranno insignite del titolo di Giusto – si realizzerà – si legge in una nota del Campidoglio – un’aula didattica all’aperto per aiutare i giovani delle scuole romane a riflettere sui valori di libertà, democrazia e salvaguardia dei beni comuni. “Con questa iniziativa si intende onorare chi si batte per contrastare ogni forma di ingiustizie e sopraffazione e sottolineare il ruolo che ciascuno di noi può svolgere per promuovere diritti fondamentali”, dichiara vicesindaco e assessore alla Crescita culturale, Luca Bergamo. Ad indicare ogni anno i nominativi dei cinque da insignire sarà il comitato scientifico ad hoc istituito dal Campidoglio, presieduto dalla sindaca Virginia Raggi e composto da Anna Foa, Riccardo Di Segni, Giovanni Maria Flick, Antonio Riccardi, Gianni Celestini e Massimiliano Atelli. “Qui non si tratta solo di valorizzare un’area verde, ma vogliamo fare di questo spazio pubblico un luogo di memoria, di incontro e di dialogo dove vengono organizzate iniziative per mantenere vivi gli esempi dei Giusti. Il nostro servizio Giardini metterà a disposizione gli arbusti e le targhe commemorative”, spiega l’assessore alla Sostenibilità ambientale, Pinuccia Montanari. “L’iniziativa rivolge uno sguardo particolarmente attento alle scuole, con l’obiettivo di educare le giovani generazioni ai valori di libertà e democrazia e salvaguardando i beni comuni. Per questo intendiamo valorizzare il Giardino anche realizzando un’aula didattica all’aperto che costituisca un esempio costante e uno spunto di riflessione per ricordare le azioni di cui i giusti si sono resi protagonisti. Le scuole si confermano quindi elemento nevralgico per qualsiasi percorso finalizzato a veicolare messaggi di crescita culturale”, commenta l’assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale, Laura Baldassarre.

Autore

Redazione MunicipioRoma

Redazione MunicipioRoma

Siamo una redazione intraprendente e sempre a caccia di notizie. Il nostro obiettivo è informare, raccontare storie, raccogliere le voci di chi non ha megafoni. Cercheremo di farlo con il massimo impegno, seguendo l’evoluzione delle notizie anche quando – per gli altri – “non fanno notizia”
  • gplus